QUEL TRASFERIMENTO MAI CONCLUSO

QUEL TRASFERIMENTO MAI CONCLUSO

Simone Verdi quel rifiuto non lo dimenticherà facilmente

Simone Verdi, calciatore del Bologna F.C. 1909, è stato protagonista di una trattativa di mercato che ricorderemo a lungo. Il ragazzo è stato tormentato per un’intera settimana per  trovare la soluzione a questo suo dilemma, l’offerta da parte della S.S.C Napoli  era allettante e fin da subito il giocatore aveva pensato di accettare, visto il prestigio della squadra in cui si sarebbe presentato e, considerando  la posizione in classifica, avrebbe fatto quel salto di qualità definitivo che sin da piccolo aveva sognato e che a 25 anni stava per compiere. Tutto era quasi definito, le due società avevano trovato l’accordo per la chiusura della trattativa e tante testate giornalistiche documentavano le proprie pagine con la notizia “SIMONE VERDI  ACCETTA IL NAPOLI”; ma qualcosa è andato storto. Il ragazzo due giorni prima della decisione definitiva, ha iniziato a titubare, non si sentiva sicuro della possibilità che il Napoli gli avrebbe  potuto offrire, la paura di non essere più il punto fermo di una società lo ha assalito. Tutti a quel punto si sono chiesti: “quale sarà la sua decisione?” Il 16 gennaio durante una conferenza stampa, ha detto esplicitamente “Resto a Bologna”. Ha spiegato i motivi della sua scelta, uno in particolare ha colpito tutti: ”ho cambiato idea nel momento in cui ho visto un bambino passare fuori dal campo d’allenamento con la maglia del Bologna numero 9, il mio”. Il motivo essenziale però era uno: Simone Verdi aveva capito che era troppo importante per la squadra, ma soprattutto per i tifosi. Il destino però si sa, può essere gioia o dolore. Nella ventiduesima giornata di campionato, si sono affrontati Napoli e Bologna. Lo stadio San Paolo bolgia e forse tutta questa tensione gli ha tirato un brutto scherzo. Dopo solo 2 minuti è costretto ad abbandonare il campo da gioco per un infortunio, precisamente una lesione muscolare che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco e di allenamento per trenta giorni. La settimana prima di questa partita, resterà sempre nella sua mente , ma soprattutto di come una semplice scelta di cuore, abbia rivoltato contro di lui tutto il popolo di fede napoletana. Chi invece non dimenticherà questo gesto, sono i tifosi bolognesi che hanno riconosciuto in lui il nuovo capitano della squadra.

Sensale Francesco

foto tratta dall’articolo di: Francesco Gregorace e scattata da: (LaPresse/Massimo Paolone)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...